Comunicato stampa20-2021

Soudal-Lee Cougan conclude la Volcat BTT con un'ottima nota collettiva

Si chiude con un quarto e un decimo posto in classifica generale la Volcat 2021 per Soudal-Lee Cougan Racing Team che anche nell'ultima giornata in terra catalana è stato tra i protagonisti della tappa conclusiva.

Anche nell'ultimo giorno della Volcat BTT, quello decisivo per la classifica generale, SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ha mostrato costanza e la dimensione fondamentale per raggiungere i migliori risultati.

Si conclude con tre atleti nei primi 15, partendo dal quarto posto di
Tony Longo, il decimo di Stefano Valdrighi, fino al 15° di Daniele Mensi, una giusta ricompensa per la squadra dopo quattro tappe in quattro giorni, 190 Km attraverso la Catalogna centrale ed un'ultima frazione breve ed esplosiva con soli 38 Km e 1.000 metri di dislivello che ha mantenuto un percorso fedele alla filosofia della stage race spagnola: sentieri veloci e divertenti e tanta velocità dall'inizio.

Al termine di una giornata affrontata con la consapevolezza di dare il massimo, Tony Longo si è preso un bel quarto posto finale.

"E' stata una gara estenuante, ho sempre fatto la corsa davanti nel gruppetto di testa che ha stabilito un ritmo spettacolare sin dai primi chilometri.  Peccato per il podio mancato in classifica generale per soli sei secondi, comunque sono contento lo stesso e consapevole di avere dato tutto in una gara veloce e poco adatta a me che ho affrontato quest'anno per la prima volta e, nonostante tutto ho concluso tutte le tappe nella top ten"

Obiettivo raggiunto anche per Stefano Valdrighi, veramente felice di aver ottenuto questo risultato dopo le difficoltà avute nella prima tappa.  Stefano ha avuto un gran merito, quello della regolarità che lo ha premiato con un ottimo risultato che gli da molto morale.

Quinto di giornata, a 33 secondi dal vincitore Wout Alleman, Daniele Mensi è contentissimo della sua Volcat, anche oggi Daniele ci ha provato sperando che ogni attacco potesse essere quello buono per fare almeno un podio.  Ha cercato di fare la selezione ma il percorso non lo ha permesso e nel finale nel gruppo dei primi sei, ha concluso quinto.

"A parte il primo giorno in cui ho fatto veramente fatica e ho perso tanto, sono contento dei successivi tre che sono stati decisamente buoni con una bella gamba.  Considerando che su questi percorsi veloci per me è difficile fare la differenza e altrettanto nei finali in cui si arriva in gruppo, il bilancio positivo non si ferma a questa settimana, anche la precedente è servita a fare un bel blocco di lavoro che mi ha dato un'ottima condizione.  Sono proprio contento di come sto andando, era da un pò che non sentivo sensazioni così buone anche se non corrispondono ai risultati in sè.  Adesso torniamo a casa, farò una settimana prossima di scarico per poi pensare alle prossime gare a cui guardo con grande motivazione, dopo gli ultimi feedback"

Ci teneva molto a rifarsi delle giornate brutte Jacopo Billi, nel complesso autore di buone prestazioni, ma prive di acuti se si toglie quello della seconda tappa in cui ha concluso vicino alla top ten.

"Non avevo nei miei piani di sottopormi in questo inizio di stagione a sforzi di più giorni consecutivi.  In questa ultima occasione sono partito forte per provare a stare con il primo gruppo fin dall'inizio, ma purtroppo la mia condizione e la stanchezza accumulata in queste gare ravvicinate non sono l'ideale per essere al top.  Ci tengo a ringraziare il team per il supporto impeccabile che ci ha dato in tutti questi giorni, in cui abbiamo ottenuto buoni risultati e sono convinto che continuando su questa strada riusciremo ad ottenerne molti altri nelle prossime gare”

Queste le parole di Stefano Gonzi, team manager di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team: "Usciamo da queste giornate, ma più in generale anche dalla di settimana scorsa con una grande fiducia nei nostri mezzi in vista delle importanti gare italiane” - dichiara Stefano Gonzi, team manager di Soudal-Lee Cougan - “Il team ha corso con grande determinazione per essere protagonista in ogni tappa e in classifica generale.  C’erano avversari di ottimo livello e non sempre si può vincere, ma è correndo così, sempre presenti nelle fasi salienti che arriveranno i successi per noi importanti"