Comunicato stampa 26-2019

Due vittorie per aprire il quinto mese di gare

Il filotto di vittorie iniziato da Elia Favilli con la Martani Superbike, ha raggiunto l’apice sabato con Stefano Valdrighi alla Südtirol Dolomiti Superbike.   Archiviate con soddisfazione le rassegne nazionali e continentali, Daniele Mensi, sfiora il podio anche nella marathon della Val Pusteria.

A leggere gli ordini di arrivo del mese di luglio sembra essere stato tutto facile per SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team che ha collezionato ben due vittorie nelle ultime due settimane.   I ragazzi hanno iniziato il quinto mese di corse con un’ottima condizione e hanno sfruttato al meglio il buon momento in cui hanno ancora tante energie da spendere e, soprattutto il morale alle stelle. 

Al rientro alle gare dopo la frattura della cresta iliaca rimediata ad inizio giugno alla Granfondo Costa degli Etruschi, Elia Favilli è andato subito a segno alla Martani Superbike MTB Race e Stefano Valdrighi, sfortunato protagonista della granfondo umbra, ha mantenuto il primato nella Südtirol Dolomiti Superbike, vincendo il percorso corto della marathon della Val Pusteria che ha celebrato la sua 25ª edizione con quasi 4.000 bikers al via.

I due corridori toscani sono stati i protagonisti assoluti della gara disputata negli scenari dei Monti Martani, conclusa in prima e terza posizione.  Dopo la lunga fuga iniziale di Stefano Valdrighi, ai –10 quando conducevano in coppia la Martani Superbike MTB Race, una foratura ha aperto la strada al terzo successo stagionale di Elia Favilli.  Primo successo personale del 2019 per Stefano Valdrighi, protagonista sulla distanza corta (60 Km) della Südtirol Dolomiti Superbike, dove il 24enne garfagnino è stato bravo a far valere il suo spunto nell’ultima salita, tenendo sotto controllo un gruppo di sette corridori.

SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team nella mischia anche sul percorso lungo di 113 Km dove Daniele Mensi ha concluso in quinta posizione, sfruttando al meglio una buona condizione che dopo il secondo posto nel Campionato Italiano Marathon e il quarto al Campionato Europeo in Norvegia, gli ha permesso nuovamente un risultato prestigioso in una top five di valore assoluto.

”Oggi mi devo accontentare di un quinto posto, però sono soddisfatto perché il parterre era veramente alto” – commenta Mensi – “La gara si è decisa sulla salita di Prato Piazza, l’abbiamo iniziata insieme in sei, ma quando Stosek, Paez e Hynek hanno alzato il ritmo, a me è mancato qualcosa e sono rimasto in compagnia di Ragnoli, abbiamo fatto insieme una discesa praticamente perfetta e in fondo siamo riusciti ad acciuffare il Campione Europeo, Ferreira, arrivando a soli 10 secondi dal terzo posto”

Per Daniele si tratta della prima top five alla marathon della Val Pusteria, un risultato che ha confermato il trend del Campionato Europeo, dove il biker bresciano ha concluso quarto, mancando la medaglia di bronzo per soli 17 secondi: Come squadra italiana abbiamo corso bene ottenendo con Samuele Porro la medaglia d’argento in una gara serrata.  Chiaramente il quarto posto e la medaglia di legno mi bruciano un pò, però sono contento perché è il mio miglior risultato in carriera al Campionato Europeo.  Ho fatto tutta la gara nel gruppo di testa, ci ho provato fino all’ultimo e la cosa più importante è che me la sono giocata fino agli ultimi due chilometri, credo che i risultati che abbiamo conquistato come nazionale possano darci serenità e soddisfazione”

Ancora buoni piazzamenti per SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team alla Südtirol Dolomiti Superbike.   Protagonista di giornata nel primo gruppo fino al transito da San Candido, Cristian Cominelli ha avuto qualche problema sulla salita del Monte Elmo dove ha perso parecchie posizioni, rimanendo da solo nel tratto più pedalabile della gara.  Ritrovato il ritmo, nell’ultima parte Cominelli ha recuperato diverse posizioni, entrando nei primi 15 di una delle gare più importanti dell’anno.

Dopo aver fatto la prima salita nel primo gruppo, Elia Favilli, ha deciso di gestire la distanza, chiudendo comunque in un ottima 21ª posizione.  Per il corridore livornese la soddisfazione di aver realizzato il suo miglior risultato nella marathon altoatesina e l’entusiasmo di aver fatto debuttare in gara la nuova front Rampagage Air 2020 che Lee Cougan Bicycles Europe ha presentato a Villabassa in occasione della Südtirol Dolomiti Superbike.  Nel lancio della LineUp 2020 anche la rinnovata full Crossfire Air che Daniele Mensi porterà in gara in occasione della Alta Valtellina Bike Marathon.

Fotografia © Newspower.it - Reiner Photo