Comunicato stampa 24-2019

SOUDAL-LEE COUGAN conclude sul podio un entusiasmante Alpentour Trophy

Il primo grande test per Daniele Mensi nel primo appuntamento internazionale di giugno è un esame superato.  Un magnifico lavoro di squadra completa la quattro giorni di un gruppo spettacolare.

SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ha brillato nei quattro giorni del 21° Alpentour Trophy, salendo sul podio finale e in tre dei quattro stage della nota gara a tappe austriaca del calendario internazionale UCI.

Il secondo posto finale di Daniele Mensi è stato il miglior risultato di sempre per SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team nella quattro giorni di Schladming, ma le montagne della Stiria hanno dedicato un successo complessivo della squadra, con Cristian Cominelli nella top ten per la seconda volta e Stefano Valdrighi, 12° come nel 2018, ma generoso in un grande lavoro per la squadra nella tappa vinta da Mensi.

"Guardando al campo dei concorrenti, questo podio è davvero soddisfacente" – ha ammesso Mensi – “Per questo devo ringraziare tutto il team per l’ottimo lavoro svolto nei quattro giorni.  Ho fatto due podi e una vittoria nel terzo stage, ho vinto il trofeo King of Mountain e ho concluso la cronoscalata a Schafalm in quinta posizione, a soli 17 secondi dal podio, gestendo il vantaggio che avevo sul terzo in classifica, visto che ormai per la vittoria finale il gap era troppo alto.  La mia volontà di far bene e lottare per il podio è stata forte, ora confido che le mie gambe continuino a rispondere così anche nei prossimi appuntamenti, a cominciare da quello di sabato in Val Gardena, con la Sellaronda Dolomities”

Dopo tre giorni convincenti in cui si è sempre inserito nella top ten, con uno sforzo eccellente Cristian Cominelli nella cronoscalata finale, è rimasto ottavo nella generale, cogliendo il suo miglior risultato nella quattro partecipazioni all’ Alpentour Trophy.  I 14 Km della time trial di Schafalm hanno richiesto ancora una volta il massimo impegno ai corridori e, nonostante Cristian abbia faticato un pò, ha chiuso i quattro giorni in posizione perfetta.

”Purtroppo oggi ho sofferto nella cronoscalata, le energie erano al lumicino e non sono riuscito a raggiungere il livello di prestazioni che avrei voluto, probabilmente per il fatto che il mio avvicinamento a questo Alpentour non è stato dei migliori a causa di una forma di bronchite che ha presentato il conto alla distanza.   I primi giorni sono stati davvero buoni, con quelle tre top ten, penso che devo rimanere felice perché ho dato il massimo e il bilancio finale è molto positivo”, ha detto Cominelli.

Ha subito centrato nella prima giornata l’obiettivo della sua prima top ten in Austria, Stefano Valdrighi, anche lui soddisfatto di come sono andati i quattro giorni che ha concluso supportato da ottime prestazioni che non sono passate di certo passate inosservate dal manager Stefano Gonzi che traccia questo bilancio:  ”Non sono sorpreso da questi risultati, abbiamo fatto tre podi su quattro gare, un secondo, un terzo, è una vittoria e abbiamo portato a casa un secondo posto nella generale, i ragazzi si sono comportati tutti bene, anzi benissimo.  Cristian ha fatto un ottimo lavoro, il piccolo nella tappa vinta da Daniele è stato fantastico, quindi sono Super contento della buona striscia che stiamo attraversando”