Comunicato stampa 20-2019

Valdrighi terzo alla Granfondo Costa degli Etruschi, digiuno terminato!

Stefano Valdrighi limita le perdite in una Granfondo Costa degli Etruschi molto difficile per SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team.  Prova sfortunata per gli altri atleti con Elia Favilli all’ospedale.
Un terzo posto che ha un sapore migliore di quello che implica il risultato.   SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ha superato una Granfondo Costa degli Etruschi molto difficile con il bellissimo risultato di Stefano Valdrighi che centra il suo primo podio del 2019 e purtroppo, le battute d’arresto dei suoi altri tre atleti mentre erano nelle prime posizioni.

Dopo i week end di gare segnati dal maltempo, il primo caldo ha detto bene a Stefano Valdrighi che con una gara capolavoro, ha fatto un'ottima apparizione alla Granfondo Costa degli Etruschi.   Dopo aver scollinato in cima al Poggio al Pruno all’inseguimento dei tre di testa, nella successiva discesa Valdrighi ha preso saldamente la terza posizione e l’ha difesa per i rimanenti 35 Km, aumentando il gap sui suo diretto rivale, l’ex professionista Marco Zamparella.

“È passato un pò di tempo dall'ultimo podio e oggi finalmente, ci risalgo sopra” – le parole di Stefano Valdrighi a caldo – “Sono ovviamente felicissimo per questo mio risultato che dedico alla squadra in una giornata particolarmente sfortunata. Stamattina avevo buone sensazioni, dovute anche al fatto che, finalmente, il maltempo ci ha concesso una tregua. Mi dispiace per gli episodi sfortunati che hanno rovinato le chanche per dei buoni risultati ai miei compagni di squadra, in particolare per Elia che ha pagato il prezzo più alto in una gara che poteva affrontare da protagonista”

L’ottimo lavoro svolto da tutti i corridori del team non è stato concretizzato per una sfortuna davvero imprevedibile.   A pagarne le peggiori conseguenze è stato
Elia Favilli, caduto in un single track mentre era in quinta posizione, nell’impatto il corridore toscano si è procurato una frattura della cresta iliaca.  SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team gli augura una pronta guarigione ed è fiducioso di rivederlo in sella alla sua Lee Cougan nel più breve tempo possibile.

Purtroppo queste cose fanno parte delle corse, come anche gli inconvenienti meccanici che hanno vanificato le prestazioni di Cristian Cominelli e Daniele Mensi.  Le buonissime sensazioni in vista dell’imminente Alpentour Trophy che vedrà impegnato SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team dal 6 al 9 giugno non sono state corrisposte da un risultato, ma il morale per i due biker bresciani in vista della stage race austriaca è alto.