Comunicato stampa 15-2019

Podio per Daniele Mensi e Top 5 finale per Cristian Cominelli alla Volcat BTT

SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team festeggia oggi il suo podio alla Volcat BTT, nella quarta tappa Daniele Mensi è secondo.   Cristian Cominelli conclude al quinto posto la generale.
Nell’ultima tappa della Volcat BTT in cui fango e vento sono stati i principali protagonisti, si è sbloccato Daniele Mensi che dopo tre giornate mediocri ha piazzato il colpo a sorpresa, salendo sul secondo gradino del podio del quarto e ultimo stage della corsa a tappe iberica.

La soddisfazione per SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team è arrivata quando meno era attesa e le attenzioni erano tutte per Cristian Cominelli, che aveva un obiettivo: recuperare i 6 secondi nella generale che lo dividevano dallo spagnolo David Valero per il quinto posto.  La giornata è stata doppiamente bella perché SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team torna a casa dalla trasferta in Spagna con un bellissimo risultato di giornata e con il quinto posto nella generale di Cristian Cominelli che è riuscito a fare meglio del suo avversario, concludendo la Volcat BTT 2019 nella Top 5.  La tappa di soli 39 Km che ha segnato la fine di una corsa dall’indiscutibile carattere internazionale in cui in tanti si giocavano un risultato importante nell’ultima giornata.

“Non posso che essere contento per questo piazzamento, che ha chiuso nel migliore dei modi un’esperienza molto bella” – spiega Cominelli – “Sono arrivato a questa gara con una buona condizione, oggi stavo ancora molto bene anche se, ovviamente un pò di stanchezza dei giorni scorsi era rimasta nelle gambe.  Dopo metà gara ho visto che molti erano in difficoltà nel gruppo, tra cui proprio Valero e Casagrande che erano i miei diretti avversari, purtroppo in un tratto tecnico di discesa sono rimasto attardato perdendo la possibilità di un podio di giornata, ma recuperando il quinto posto nella generale.  Sono davvero soddisfatto perché sono rimasto costante ad altissimi livelli per tutti e quattro i giorni, risultato che ripaga i grandi sacrifici che ho fatto per preparare questo appuntamento.  Ora si torna a casa con grande ottimismo e tanta voglia di tornare presto in gara, la condizione è tra le migliori di sempre, quindi spero di sfruttare il momento magico nei prossimi appuntamenti”

Bella iniezione di fiducia anche per Daniele Mensi che sperava di lasciare la Volcat BTT almeno con un buon risultato, oggi è arrivato un bel podio, un grande risultato per tutto il team.

”L’inizio è stato difficile, ho preso delle belle batoste, ma anche grazie a queste ho trovato motivazioni extra che oggi mi hanno dato come una scossa” – commenta Mensi – “Ci tenevo a fare una bella gara dopo le prime tre tappe che erano andate così, questa mattina avevo detto che avrei fatto podio o sarei saltato, perché oggi stavo proprio bene.  Medvedev ha attaccato presto, io ero un attimo dietro e non sono riuscito ad agganciarmi a lui, altrimenti avrei fatto gara per la vittoria.  A metà gara è rientrato tutto il gruppo dei migliori tra cui i due atleti del DMT Racing Team che puntavano al primo e secondo posto nella generale, sono andato via con loro e poi nel finale, nonostante non sia un velocista, sono riuscito ad avere la meglio su di loro in volata.
Questa trasferta è stata impegnativa per noi corridori, ma anche per lo staff che ha fatto un gran lavoro, il merito dei nostri risultati è anche loro.  Un doveroso riconoscimento va a tutto lo staff che lavora in maniera impeccabile, l’assistenza è sempre al top e il nostro meccanico, Stefano Brusco, ci mette a disposizione mezzi sempre ben preparati, grazie davvero a tutti”

14° in classifica generale, Stefano Valdrighi è stato bravo a concludere nelle parti nobili della classifica, peccato per la crisi nella seconda tappa che gli ha fatto perdere tante posizioni.  Ritrovata presto la fiducia, con la sua reazione nelle giornate successive ha dimostrato di aver corso bene e confermato di stare attraversando un buon momento di forma che gli ha permesso anche nell’ultima tappa di guadagnare una posizione in classifica.

Il 25° posto in classifica generale è poco veritiero per i valori mostrati nei quattro giorni della Volcat BTT da Elia Favilli.  Dopo l’ottimo avvio nelle prime due tappe, la foratura nella terza ha inesorabilmente compromesso la sua graduatoria finale.  Anche oggi il corridore toscano ha pagato da subito pegno, cadendo appena iniziato lo sterrato quando era nelle primissime posizione.  Risalito in sella ha dato fondo a tutte le proprie capacità pur di risalire la china e ha fatto tutta la gara tra il primo e il secondo gruppo, concludendo la tappa in 14ª posizione poco distante dai primi.

”Un peccato per la giornata storta del terzo stage.  Superata l’amarezza, oggi mi sono divertito molto nella seconda parte di gara, sono contento del risultato finale perché i percorsi qui erano veramente tecnici e il livello dei partecipanti veramente alto, con un pò di fortuna in più potevo provare ad entrare nei dieci in classifica”, ha detto Favilli.

A segno in casa Benedetto Fattoi, autore della prima vittoria assoluta in maglia Soudal-Lee Cougan nella Vie delle Miniere, conquistata davanti al pubblico di casa e a due avversari, favoriti per la vittoria, con cui ha battagliato per tutti i 28 Km della gara che si è disputata sui sentieri delle Miniere di Murlo. 

“Per me è un momento bellissimo” - ha commentato all’arrivo il 23enne di Poggibonsi - “Questa è la mia prima vittoria assoluta e averla conquistata nella gara di casa è un’emozione impagabile.  Una bella gara, esaltante e per nulla facile, sapevo che gli avversari non avrebbero regalato nulla e dopo essere rimasto al comando per la prima mezz’ora, uscito di scena il Campione Italiano Marathon, ho forzato il ritmo e sono riuscito a fare la differenza”  

Fotografie © Carlo Beretta / Lee Cougan