Comunicato stampa 13-2019

Super Cristian Cominelli nella seconda giornata della Volcat BTT

Ancora un piazzamento tra i primi dieci della Volcat BTT per SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team.  Nella seconda tappa, sprint a ranghi compatti per la posizione d’onore, Cristian Cominelli è quinto.
Le prime due tappe della Volcat BTT non hanno deluso le attese: nel mezzo della bagarre in questi due giorni ci sono state le maglie di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team che hanno centrato quest’oggi, con Cristian Cominelli un ottimo quinto posto nella tappa regina della gara a tappe spagnola che lo colloca dopo due giornate, in settima posizione nella generale.  

Il biker bresciano aveva concluso ieri il primo stage in decima posizione ma oggi nella seconda, di 70 Km e 1.700 di dislivello è andato ancora meglio, molto bravo a giocarsi un posto sul podio in un arrivo complicato che ha visto un gruppo di otto corridori sprintare per la seconda posizione.

”Oggi come speravo, ero in giornata super.  Ho recuperato bene la fatica della prima giornata e sono sempre rimasto nel primo gruppo.  A metà gara Medvedev ha attaccato riuscendo subito a fare la differenza e dietro si è formato un gruppo di 7/8 corridori.  Siamo rimasti sempre assieme fino all’arrivo, ero messo in posizione perfetta per la volata ma, nell’ultima curva Valero ha sbandato e ho dovuto frenare, ostacolando la mia volata.  Sono comunque davvero felice perché mi sono divertito e, portiamo comunque a casa un piazzamento che dà continuità alla nostra presenza nelle parti alte degli ordini d’arrivo”

Dopo il buon settimo posto nella tappa inaugurale, Elia Favilli, ha dimostrato di poter mantenere le aspettative.  Nella seconda tappa, sulla carta più adatta al corridore di Venturina Terme, le dinamiche della gara che si è disputata nelle maestose foreste delle montagne di Montserrat, lo hanno visto concludere in 14ª posizione.

”Finora sono contento della mia prestazione, ieri in una gara breve e tecnicamente molto difficile mi sono difeso bene, oggi sono stato costretto ad inseguire.  Sulla prima salita mi è entrato un ramo nella ruota dietro e ho dovuto rivedere la tattica di gara, per questo devo ringraziare Daniele e Stefano che mi hanno aiutato a rientrare.  Quando ho agganciato il gruppo dei primi, alcuni corridori hanno fatto un buco, ma proprio io non ho avuto la lucidità di reagire e ho portato a termine la tappa onorandola appieno”  

Stefano Valdrighi e Daniele Mensi hanno corso invece in difesa.  Già nella prima tappa, Mensi ha fatto tanta fatica e anche oggi non ha brillato, come aveva però messo in conto visto che non ha ancora nelle corde il ritmo gara.  Valdrighi invece dopo un ottimo esordio che lo ha visto concludere il primo stage in 13ª posizione, oggi ha accusato la fatica.  Il biker toscano, fino a metà gara è stato nel gruppo dei primi, poi però è calato e nel finale ha perso tante posizioni.

Fotografia © Carlo Beretta / Lee Cougan